E’ divertente… Nel mettere le date scrivo ancora 2017.
Mio Dio oggi parto da Bali, non mi sembra vero…
Quando sono arrivata qui, l’intenzione era quella di praticare molto yoga per arricchirmi e migliorarmi in quello che insegno quotidianamente, ma chi si aspettava uno svisceramento simile?

E’ divertente… Nel mettere le date scrivo ancora 2017.
Mio Dio oggi parto da Bali, non mi sembra vero…
Quando sono arrivata qui, l’intenzione era quella di praticare molto yoga per arricchirmi e migliorarmi in quello che insegno quotidianamente, ma chi si aspettava uno svisceramento simile?
La prima settimana è stata di benvenuto “prendendo questo viaggio alla larga”…
L’ho passata sulla spiaggia in compagnia di persone molto piacevoli, praticando con leggerezza.
Ma quando sono arrivata ad Ubud tutto è diventato molto piu’ profondo.
L’idea era quella di stare qui 2 settimane, frequentare varie scuole, diversi corsi e poi passare nuovamente l’ultima settimana in qualche bel posto sulla spiaggia, facendo yoga e magari approfittando della compagnia di qualche bel surfista australiano…
Ma non è andata affatto cosi.
Sono stata completamente risucchiata dall’energia di questo posto, per andare sempre piu’ in profondità e passare l’ultima settimana nella giungla fitta.
Questo viaggio, mi ha portato nelle viscere della terra per farmi vedere le mie.
Mi ha portato in tutti quei posti che vivono anche dentro di me:
la bellezza, la gioia, l’abbondanza, la fertilità, il silenzio, la delicatezza, l’accoglimento.
Ma non c’è solo questo: ci sono anche posti molto scomodi, antipatici, vecchi, aridi, bui, rumorosi, aggressivi.
Dove vuoi andare?
Quale posto di te vuoi scoprire? Non siamo buoni o cattivi, noi siamo tutte e due.
Dove vive la luce vive anche l’ombra, sarebbe bello credere di avere solo attributi positivi,
ma non è affatto cosi’.
In  ogni singolo istante della nostra vita possiamo scegliere se andare e nutrire la parte di noi che è bellezza, gioia, speranza luce o se alimentare la parte di noi oscura, depressa negativa e pessimista.
Quello che accade fuori nel mondo materiale è solo una proiezione di quello che siamo dentro.
È dura da digerire questa storia, perché capisci veramente di essere responsabile al 100% di quello che ti accade; non esistono piu’ sfortune, fortune, persone amiche o nemiche, esisti tu con i tuoi pensieri, le tue emozioni e le tue azioni che creano la tua realtà.
Tutte le volte che dai la colpa a qualcun altro ti stai togliendo il potere di essere felice.
Stai dando la responsabilità della tua vita ad un’altra persona, vuoi questo?
Se vuoi puoi farlo, io ho deciso che non sarà piu’ 
cosi.
Nessuno sarà responsabile, colpevole o artefice di me dei miei pensieri, delle miei emozioni.
Sono io la macchina che produce tutto cio’, sono io che elaboro i dati a seconda di quello che ricevo. Sono IO CHE DECIDO, penso, agisco, costruisco o distruggo a seconda di come mi muovo.
È difficile da accettare perché ti da la responsabilità vera autentica di essere ciò che sei.
Sei felice? È Grazie a te. Sei triste? È Grazie a te.
Dare la nostra vita in mano a qualcun altro è un errore enorme,
che sia un compagno, un parente, un amico, un figlio.
Chiunque sia, ho capito che è bene essere sempre presenti in se stessi,
perché solo noi possiamo sapere cosa è giusto per noi e quando siamo nel completo ascolto del
vero se, le scelte da fare sono semplice ed istintive.
I giorni immersa nella giungla sono serviti a conoscere i 5 elementi che compongono tutto il creato, che compongono tutta la materia tra cui anche il mio corpo fisico.
Non c’è distinzione tra quello che è fuori o dentro di me, ho capito di essere una cellula di questo sistema, una cellula connessa con tutto il creato e come le cellule del mio corpo possono comunicare, ricevere input ed agire a seconda di quello che il “quartier generale” comanda, anche io posso connettermi con la fonte di tutto, ed agire di conseguenza, per mandare avanti un sistema fatto per creare bellezza, perché è questo che voglio portare nel mondo: BELLEZZA.
Ogni giorno voglio svegliarmi ricordandomi che sono parte del tutto
e che è mia la responsabilità di come va la vita.
E’ molto piu’ facile credere di essere vittime piuttosto che co creatori della propria esistenza,
ma pensare cosi ti toglie tutto il potere, ti toglie tutto il rischio di vivere come veramente vuoi!
Pensi che non sia cosi? Pensi che sia cosi?

Non importa.. Tutto cio’ che pensi sarà… ed è così che si formerà la tua realtà!

Ubud, 26 Gennaio 2018