SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA MIA SCRITTURA PUOI ACQUISTARE UNO DEI MIEI LIBRI NELLA SESSIONE PUBBLICAZIONI

Brano consigliato per questo articolo
“Om Namah Shivaya” di Daniel Meneghetti

Difficile trovare le parole giuste per augurare buon Natale questo anno.

Chi se lo aspettava, che la nostra vita nel giro di cosi poco potesse cambiare così tanto?
Chi poteva immaginare che tutto sarebbe diventato così precario, instabile,
che saremmo stati privati della libertà, degli affetti più cari, che fino al giorno prima ci sembravano scontati?

Ma alla fine mai nessuno ci ha garantito che saremmo stati eterni, che il benessere e le sicurezze che avevamo sarebbero durate per sempre, in verità siamo sempre stati appesi ad un filo, solo che ora, c’è ne siamo resi tutti conto.
Credo che da questo anno si possa solo imparare, imparare a non dare per scontato niente e nessuno, ad approfittare delle vita e della gioia in ogni secondo, ad amare il più possibile, perché alla fine è tutto ciò che conta.
Possiamo imparare a fare pace con la morte, perché fa male a dirlo, ma è la cosa più certa che abbiamo, possiamo imparare a fare pace con il concetto di mutabilità, trasformazione e impermanenza.

Dietro a questo anno ci sono state tante idee, concetti, teorie, ma forse è venuto il momento di dire basta e arrenderci finalmente al piano Divino che sempre sa cosa sia giusto per noi, forse è venuto il momento di arrenderci al volere degli Dei, che ci si creda o no.

Possiamo iniziare ad amarci, ad accoglierci, ad aiutarci gli uni con gli altri, a non vederci più come quelli che credono ad una cosa piuttosto che ad un’altra, a non dividerci più come nemici o amici, a stare da una parte o da quella opposta, di destra o di sinistra, a favore o contro di, possiamo iniziare a vederci come parte di una grande famiglia, di una grande terra, dove tutti noi vogliamo una sola cosa: ESSERE FELICI.

Siate felici, ovunque e con chiunque vi troviate, pregate, cantate, portate pace, rendiamo questo viaggio chiamato vita un’avventura di cui l’amore sia l’unica cosa che conta.
Vogliamoci bene, tutti.

Possiamo fare una cosa sola in questo momento e potrà essere la sola che ci salverà: mantenere alte le vibrazioni della terra con l’amore, la gioia e la serenità qualunque cosa accada.
Abbracciamoci tutti su questo pianeta e camminiamo insieme verso la Luce, meta ultima nella vita e nelle vite.

Felice Natale nella gioia e nell’amore del Cristo.
With Love
Radhika Ivanka