Canzone consigliata per questo articolo Sunsets for somebody Else di Jack Johnson

Non ho mai fatto un detox in inverno, perché soffro particolarmente il freddo, mangiare poco ed introdurre cibi crudi può contribuire notevolmente all’abbassamento delle temperatura corporea.
Durante la quarantena però, non potendo uscire e avendo una bella stufa, ho deciso comunque di intraprendere questi nove giorni, che in effetti la circostanza, mi ha aiutato ad affrontare con grande serenità e notevole facilità rispetto al solito.

Una purificazione non deve avvenire solo sul piano fisico, infatti, se decidiamo di fare un detox e continuiamo a fare la stessa vita, oltre a trovare questo processo molto difficile, avrà un minore impatto sul nostro sistema.
Quando decidiamo di fare una detox dobbiamo prenderci un periodo di tempo che definirei “auto isolamento”, un momento solo per noi o con chi vuole condividere con noi questa esperienza (io l’ho fatto con un amica distante fisicamente da me),
che può essere di mezza giornata con mezzo digiuno, una giornata intera con un digiuno totale oppure più giorni.

Ho capito quanto in questo tempo sia stato importante essere sola, isolata, non avere distrazioni, prima di tutto per non essere tentata, ma poi anche per poter in libertà attraversare quei demoni che emergono quando ci stiamo purificando.
Un detox non avviene solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello mentale ed emotivo.

Le nostre cellule si rigenerano, lasciamo andare tossine accumulate negli organi, che possono anche significare emozioni represse, stati mentali negativi, ingiustizie subite e se tutto questo avviene nel contesto quotidiano, può non essere il terreno fertile per far avvenire una vera e propria morte interiore, si perché depurarsi vuol dire anche un po’ morire.
Un detox è un processo di trasmutazione che deve avere il giusto spazio ed il giusto tempo, un processo che non piace molto all’ego e alla nostra personalità, ma che di fatto, se vogliamo evolvere dobbiamo mettere in atto.

Molte persone quando gli parli di modificare le loro abitudini alimentari, anche solo per un breve periodo, (cosa sono 9 giorni su 365?) vanno in crisi mistica, dicendo che non c’è la fanno.
Non è l’anima a non farcela, ma proprio quella personalità, quelle abitudini, quell’attaccamento eccessivo al cibo con la quale ci siamo identificati, che non ci permetto di fare uno switch interiore.

Il cibo è solo un aspetto, ma pensa se siamo cosi fobicamente dipendenti dagli alimenti, come potremmo mai affrontare quel momento in cui dovremmo lasciare tutto il nostro corpo di carne?
Il detox può essere un gioco per metterci alla prova e vedere quanto siamo attaccati alla materia, ai soldi, alle nostre paure, alle cose del mondo in generale.

Tanto più siamo capaci di rinunciare, tanto più saremo liberi, non te lo dice una che fa una vita monastica, privata di ogni piacere, anzi, per me la vita è un continuo sperimentare, ma ho compreso fortemente che non bisogna essere attaccati o dipendenti da nessuna circostanza, tanto meno al cibo.

Di fatto l’anima è incarnata ed utilizza come veicolo il corpo.
Più il corpo è puro, più è nutrito da cibi semplici e naturali, maggiore sarà la possibilità per l’anima di manifestarsi nella sua integrità, nella sua purezza, nella sua magnificenza, con pensieri puri, parole sincere e gesti d’amore.

Non dobbiamo diventare maniaci delle diete, ma comunque ricordarci che, come di tanto in tanto laviamo l’automobile, sia dentro che fuori, allo stesso modo dovremmo fare con il nostro corpo.
Il detox è un lavaggio interno, un tempo d’introspezione, un momento in cui lasciamo andare ciò che non ci serve più per dare spazio alla nostra essenza animica.

Un processo che la natura fa continuamente e che quindi ci chiede solo di cooperare con la sua magia perfetta.

Ti allego qui la purificazione che ho fatto in questi nove giorni e che puoi fare anche tu.

Se vuoi purificarti attraverso lo Yoga, Il 12 gennaio iniziamo un viaggio alla scoperta dell’anima e delle sue qualità, scopri il programma qui.

Buona vita
Buona Purificazione
With Love
Radhika Ivanka

CONDIVIDI
LEGGI I MIEI LIBRI